Verso il progetto zaino AID: mettersi in gioco con la didattica collaborativa

Bando rivolto a 500 scuole secondarie di I e II grado

Scarica il bando in pdf

1) Premessa

Nella scuola italiana si diffondono gradualmente esperienze concrete di didattica collaborativa che possono favorire l’inclusione educativa dei ragazzi con Disturbi Specifici di Apprendimento.

Per la piena integrazione, occorre mettere in campo azioni tese a rafforzare questa tendenza, in modo da passare dalle buone prassi alla diffusione capillare del processo di trasformazione. Tanti sono gli strumenti e i metodi possibili, ma è difficile trovare soluzioni migliori degli strumenti digitali e dei metodi che fanno capo alle mappe concettuali.

Per questo motivo l’Associazione Italiana Dislessia (AID) mette a disposizione di 500 scuole italiane secondarie di I e II grado il progetto “Zaino AID” che contiene, in questa prima fase, il nuovo software SuperMappeX, finalizzato alla costruzione delle mappe multimediali attraverso l’uso di tecnologie esclusivamente in modalità cloud.

Il bando si rivolge alle scuole, statali e paritarie, secondarie di I e II grado, disponibili a mettersi in gioco con concrete pratiche di didattica inclusiva, cooperativa o flipped, attraverso l’uso delle mappe concettuali nelle diverse discipline. La proposta ha l’obiettivo primario di individuare e qualificare i modelli e gli strumenti per la didattica inclusiva e di monitorare l’impatto generato sulla comunità educante.

2) Le mappe come mediatori efficaci

Alla luce delle ricerche di Hattie, il mediatore didattico strumentale più efficace è la mappa concettuale. Nelle Indicazioni nazionali per il curricolo (MIUR, 2012) ne viene sottolineata l'importanza come tecnica di supporto alla comprensione del testo e come strumento per organizzare le proprie idee (pianificazione, stesura e revisione di un testo) nel rispetto delle convenzioni grafiche.
Inoltre, la mappa è raccomandata a tutti gli studenti per "riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate e riorganizzarle in modo personale" (MIUR, 2012).

La rappresentazione grafica delle proprie conoscenze in mappa promuove un pensiero metacognitivo, riflessivo e divergente che permette di trasformare un sapere in competenza. La mappa oltre ad essere uno strumento didattico per tutta la classe si configura anche come efficace strumento compensativo. L'efficacia delle mappe in una didattica inclusiva si può riassumere nei seguenti punti:

  • visualizzare le conoscenze secondo le proprie strategie cognitive (verbali o visivi);
  • migliorare l'organizzazione delle conoscenze e la loro formalizzazione;
  • favorire attività di cooperative learning;
  • esplicitare le inferenze e le relazioni-collegamenti tra i concetti;
  • favorire la memorizzazione e il recupero delle informazioni e delle etichette lessicali;
  • favorire l'accesso a nuove conoscenze soprattutto quando la mappa è co-costruita o accompagnata dalla spiegazione del docente.
  • a casa e in ogni luogo ove sia disponibile la connettività Internet;
  • accesso diretto a contenuti multimediali, quali immagini e video presenti nel web, e di integrarle agevolmente nella mappa;
  • la possibilità di essere utilizzato dai device che gli studenti hanno, senza dover comprare computer appositi;
  • la possibilità di essere utilizzato per attività individuale, di cooperative learning, flipped, o direttamente coinvolgendo tutta la classe e per qualsiasi materia, essendo uno strumento didattico trasversale e molto duttile;
  • una o più sintesi vocali integrate;
  • funzioni che minimizzino il carico cognitivo estraneo, riducendo il dispendio di energie e di tempo nella gestione del software e nell'integrazione di diversi materiali didattici;
  • di essere esportati in più formati, facilmente condivisibili.
3) Requisiti di accesso al progetto Zaino AID

La partecipazione al bando (che non prevede nessun costo per le scuole) è subordinata all’accettazione e al rispetto dei criteri d’accesso e dei vincoli di partecipazione che sono definiti dall’AID e che a sua insindacabile valutazione ammetterà le scuole alla partecipazione.

Il percorso di adesione al progetto da parte delle scuole richiede quindi il rispetto di alcuni vincoli imprescindibili per il raggiungimento del risultato finale.

Le caratteristiche necessarie per ogni Istituto Scolastico che intende partecipare al Bando AID “Zaino-SuperMappeX” sono:

A) Tipologia:

  1. Scuole Secondarie di Primo grado
  2. Istituti Secondari di secondo Grado

B) Requisiti numerici

  • Iscrizione di non meno 3 classi ed un numero massimo di 15
  • Almeno il 50% delle classi iscritte devono usare con frequenza settimanale lo strumento
  • Uso interdisciplinare di SuperMappeX (per le scuole secondarie, almeno 3 docenti per ogni Classe devono utilizzare e far utilizzare SuperMappeX)
  • Disponibilità da parte degli insegnanti nel restituire feedback, suggerimenti e tutto ciò che potrà migliorare l’applicazione e il modello di didattica che propone attraverso la compilazione di questionari on line anonimi e nel condividere metodologie e risultati raggiunti
  • Almeno nel 50% delle classi coinvolte deve essere presente uno o più alunni con DSA
  • I Consigli di classe si devono impegnare affinché tutti gli studenti siano coinvolti attivamente all’uso dello strumento

Altri elementi di impegno che le scuole partecipanti al bando devono assumere:

1) connettività pervasiva e sempre disponibile nel plesso scolastico per insegnanti e allievi, almeno nelle aule che intendono partecipare al progetto;
2) interdisciplinarietà dell’uso delle mappe concettuali e adozione delle metodologie didattiche di riferimento;
3) le classi coinvolte, oltre alla LIM, dovranno disporre di device nei quali, a prescindere dal sistema operativo utilizzato (Windows, MacOS, Linux o ChromeOS), sarà installato il browser Chrome;
4) disponibilità da parte degli insegnanti a restituire feedback, suggerimenti e tutto ciò che potrà migliorare l’applicazione e il modello di didattica che propone attraverso la compilazione di questionari on line anonimi
5) favorire lo scambio e la condivisione delle mappe concettuali tra gli allievi, generando pratiche di fattiva cooperazione e lavoro di gruppo;
6) tutti gli studenti delle classi che intende coinvolgere la scuola devono poter utilizzare SuperMappeX, che è uno strumento finalizzato alla didattica inclusiva e collaborativa e quindi è a disposizione di tutti gli attori in campo;
7) disponibilità alla condivisione delle metodologie e alla diffusione dei risultati raggiunti;
8) le scuole partecipanti dovranno dotarsi dell’accesso alla G-suite for education, che è completamente gratuita e mette a disposizione uno spazio illimitato. Attraverso SuperMappeX consentirà di realizzare le mappe direttamente in classe utilizzando la LIM (lavagna interattiva multimediale), favorendo percorsi condivisi.  Ad esempio, la co-costruzione di una mappa dal lavoro di analisi e sintesi di un argomento tratto dal libro/sussidiario, sostenuta da numerosi feedback tra docenti e alunni, potrebbe essere un'attività metacognitiva di grande utilità. Si riporta il link per accedere alle informazioni necessarie per l’iscrizione della scuola alla G Suite for Education: https://support.google.com/a/answer/2856827?hl=it 

4) Caratteristiche di SuperMappeX

SuperMappeX risulta vantaggioso ed inclusivo poiché presenta compatibilità con Google Classroom, che consente condivisione diretta dei materiali tra tutti i componenti della classe. Le scuole che parteciperanno al progetto dovranno dotarsi di G-suite for education, che è completamente gratuita e mette a disposizione uno spazio illimitato.

Attraverso questa modalità tutta la scuola avrà le email di Google con il dominio della scuola, così come tutti gli studenti: questo contesto garantisce il rispetto della privacy, anche dei minori. Per ogni approfondimento: https://support.google.com/a/answer/139019?hl=it;

5) Obiettivi del progetto Zaino AID

L’utilizzo di SuperMappeX consentirà di raccogliere dei dati sul reale utilizzo dello strumento, sia da parte dei docenti che dei loro alunni, in modo da sapere quanto quella scuola sia effettivamente orientata verso la didattica inclusiva. La possibilità di monitorare l’utilizzo dello strumento, consentendo valutazioni statistiche oggettive di quanto lo strumento viene utilizzato e per quali attività. Il monitoraggio avverrà esclusivamente attraverso l’accesso a dati anonimi e aggregati, nel pieno rispetto della norma vigenti in materia di privacy e trattamento dei dati degli utilizzatori.

Ecco alcuni tipi di informazioni che verranno elaborate:

1) Area studenti - Quante mappe create, in quali periodi dell’anno, quanti e quali sono gli elementi presenti nelle mappe (nodi, link, video, immagini, tabelle, ecc), il numero di condivisione delle mappe e i canali utilizzati (Google Classroom, Facebook, link, ecc.), quanti documenti sono stati creati, presentazioni, ecc.

2) Area Scuole - I dati di cui sopra aggregati per scuole.

Oltre all’analisi quantitativa verrà predisposto un percorso per la raccolta dei dati di tipo qualitativo, attraverso la predisposizione e la somministrazione di questionari online anonimi da sottoporre a insegnanti e allievi.
Scopo ultimo del monitoraggio è quello di offrire una reale fotografia del coinvolgimento e dell’impatto ottenuto nelle scuole coinvolte nel progetto. AID e Anastasis verranno affiancate dall’Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento (AIRIPA) per ciò che riguarda gli aspetti metodologici che verranno utilizzati nella predisposizione degli strumenti di monitoraggio.

6) Modalità di partecipazione al Bando Zaino AID

Le scuole che intendono candidarsi per la partecipazione al bando in oggetto dovranno compilare i dati presenti nel seguente questionario online: http://bit.ly/zainoAID


La richiesta di partecipazione, attraverso la procedura messa a disposizione dal suddetto questionario, dovrà essere sottoscritta dal Dirigente Scolastico e farà quindi capo all’Istituto Scolastico di riferimento, non al singolo plesso.

Il periodo entro il quale le scuole possono formulare la richiesta di partecipazione è dal 25/03/2019 al 31/10/2019; la data di chiusura del bando potrà essere anticipata qualora venga raggiunto anzitempo il raggiungimento di 500 scuole ammesse al progetto.

Il profilo della scuola sarà attivato entro 30 giorni dal completamento della formalizzazione della candidatura da parte delle scuole, fatte salve le verifiche formali e sostanziali di cui sopra.

Una volta accettata la candidatura AID provvederà a registrare il nominativo della scuola dentro la piattaforma di SuperMappeX; il sistema provvederà poi automaticamente ad inviare ai referenti le istruzioni su come accedere. L’AID si riserva il diritto di disattivare le credenziali d’accesso alla piattaforma SuperMappeX per quelle scuole ammesse al progetto che, dopo 90 giorni, a partire dalla data del 21/09/19, non avranno in alcun modo dato luogo alla effettiva partecipazione al progetto attraverso il fattivo coinvolgimento di alcune classi e relativi docenti.

L’ammissione al bando sarà ad esclusivo e insindacabile valutazione di AID e la priorità d’accesso sarà data dall’impegno sottoscritto delle scuole candidate a rispettare i criteri di partecipazione e dall’ordine cronologico di arrivo delle domande di partecipazione.

7) Scadenza del progetto Zaino AID

L’accesso alla piattaforma SuperMappeX da parte delle scuole che verranno ammesse al progetto scadrà entro e non oltre la data del 30/06/2020. I dati che verranno raccolti e analizzati durante lo svolgimento del progetto, verranno comunicati e diffusi nell’ambito di un apposito evento pubblico di restituzione e attraverso i canali di diffusione ordinariamente presidiati da AID e Anastasis.
La partecipazione al progetto NON implica in nessun modo e in alcuna forma l’obbligo e/o il vincolo successivo di avvalersi delle soluzioni commerciali di Anastasis.
Dopo la fine del progetto, qualora ci sia interesse a continuare ad utilizzare la piattaforma SuperMappeX, le scuole interessate potranno avvalersi degli appositi servizi messi a disposizione da Anastasis.

8) Servizio di Help line e assistenza tecnica

Le scuole che verranno ammesse al progetto potranno accedere all’apposito Help-line di AID, disponibile nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.00 alle 15.00, al seguente numero di telefono: 051 5879284 - Mail: zainoAID@aiditalia.org 
Il servizio di Help-linesarà rivolto esclusivamente al personale docente coinvolto nel progetto e le informazioni rilasciate saranno solo di primo livello:

  • Info su progetto.
  • Info su requisiti.
  • Info su come registrarsi a GSuite for Education.
  • Problemi di accesso (verifica correttezza e-mail inserita ecc.)
  • Domande e risposte presenti nelle faq e nei video.
  • Raccolta eventuali segnalazioni di problemi da inviare ad Anastasis.

Il servizio di Help line NON rilascerà in alcun modo le informazioni tecniche sotto riportate:

  • indicazioni tecniche su come usare SuperMappeX (la piattaforma è dotata di un apposito video manuale rivolto a insegnanti e studenti);
  • risoluzione di problemi che riguardano le dotazioni tecnologiche della scuola (device, sistemi operativi utilizzati, connettività, ecc.);
  • risposte ad interventi richiesti da studenti e/o loro famiglie;
  • tutto ciò che non è non ricompreso nella gamma dei servizi a carico dell’Help Desk per lo svolgimento del progetto

Anastasis garantirà quindi il secondo livello di assistenza tecnica, solo su esplicita indicazione dell’Help Desk AID, alle scuole che parteciperanno al progetto, ossia: risoluzione dei problemi tecnici che sopravvengono durante l’utilizzo della piattaforma SuperMappeX e aggiornamento del sistema tecnologico.

SuperMappeX è una soluzione cloud "device-independent", quindi disponibile per ogni tipo PC a prescindere dal sistema operativo (Windows, Linux, MacOS, ChromeOS).

Gli aspetti tecnologici, inderogabili, che le scuole partecipanti al progetto devono garantire sono i seguenti:

I dati saranno trattati nel rispetto della normativa vigente in materia di privacy e trattamento dati.

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.