News ed eventi

Una nuova partnership per promuovere l’accesso alle pubblicazioni per le persone con disabilità visiva e disturbi specifici dell’apprendimento

AID diventa membro istituzionale di Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili)

AID diventa membro istituzionale  di Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili)

Nei giorni scorsi Associazione Italiana Dislessia è diventata membro istituzionale di Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili), no profit creata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), nel 2011, insieme all’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI).

Con l’ingresso di AID e della Biblioteca Italiana per i Ciechi “Regina Margherita” di Monza, Fondazione LIA riunisce per la prima volta, in Italia, tutte le principali organizzazioni impegnate a promuovere l’accesso alle pubblicazioni per le persone con disabilità visiva e disturbi specifici dell’apprendimento.

Questa nuova partnership, annunciata dal presidente di AIE Ricardo Franco Levi e dal presidente di UICI Mario Barbuto e deliberato dal consiglio d’amministrazione, è il coronamento di un pluriennale percorso di collaborazione.

Per i libri di testo scolastici, nel 2011 è infatti stato ratificato un accordo tra UICI, BIC e AIE che permette tuttora la disposizione delle versioni accessibili per studenti non vedenti e ipovedenti.

Dal 2013 un analogo accordo è stato sottoscritto con AID per gli studenti con dislessia e altri disturbi specifici dell’apprendimento (DSA). Attraverso il servizio LibroAID infatti gli studenti con DSA possono accedere alla versione digitale (pdf aperto) dei libri di testo scolastici in adozione nella propria classe: uno strumento utile ad acquisire maggiore autonomia nello studio grazie all’interazione con i software compensativi.

Dal 2013 ad oggi più di 86.000 studenti hanno potuto usufruire, grazie a LibroAID, di oltre 912.000 libri di testo scolastici.

Sergio Messina, Presidente di Associazione Italiana Dislessia, ha dichiarato: Siamo orgogliosi di entrare a far parte di Fondazione LIA e realizzare insieme questo ambizioso progetto, per assicurare il diritto all’accessibilità e all’inclusione alle persone con disabilità e con disturbi specifici dell’apprendimento” – e continua – “I numeri di LibroAID, confermano l'importanza del servizio, che attraverso questa nuova collaborazione potrà essere ulteriormente potenziato, garantendo, ci auguriamo molto presto, l'accesso ai libri digitali anche in ambito universitario”.

In occasione del Cda è stato anche istituito il Comitato scientifico, che avrà il compito di supportare la Fondazione nel raggiungimento della sua missione di permettere a tutte le persone con disabilità visiva e difficoltà di lettura dei prodotti editoriali a stampa di scegliere come, quando e, soprattutto, cosa leggere, favorendone così l’integrazione sociale e la partecipazione attiva al mondo della cultura, della scuola e del lavoro.

Ne fanno parte:

  • Irene Enriques - Direttore generale Zanichelli che ne sarà anche Presidente
  • Alessandro Malinverno - Direttore generale ABI Servizi
  • Andrea Gavosto - Direttore Fondazione Agnelli 
  • Andrea Notarnicola - Esperto di Diversity management e partner di Newton S.p.A.
  • Mario Giacomo Dutto - ex direttore generale Miur
  • Barbara Leporini - Dottore di ricerca ISTI CNR in rappresentanza di BIC
  • Antonella Trentin - Vicepresidente AID

Per saperne di più: www.fondazionelia.org 

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.