News ed eventi

Il titolo, consegnato dal presidente AID, per l'impegno della presentatrice nella sensibilizzazione sui DSA

Andrea Delogu nominata ambasciatrice AID

Andrea Delogu nominata ambasciatrice AID

La conduttrice Andrea Delogu è stata nominata "Ambasciatrice AID" per il suo impegno nella sensibilizzazione sul tema dei Disturbi Specifici di Apprendimento, anche attraverso il suo libro testimonianza “Dove finiscono le parole. Storia semineria di una dislessica”, edito da Rai Libri.

Nell'autobiografia, la conduttrice radiotelevisiva racconta con intelligenza, ironia e sincerità la sua vita con la dislessia. Parte del ricavato delle vendite del libro verrà destinato ai progetti di AID in favore di ragazzi e ragazze con DSA.

Il titolo di ambasciatrice le è stato consegnato il 25 giugno scorso dal Presidente AID, Sergio Messina, in occasione della presentazione del libro presso le Librerie Coop Ambasciatori, a Bologna.

Nel consegnare la pergamena ad Andrea Delogu, Sergio Messina ha dichiarato: “Siamo orgogliosi che Andrea Delogu abbia accettato di diventare una nostra ambasciatrice. Andrea è riuscita ad abbattere pregiudizi e stereotipi sui DSA, non solo attraverso il suo libro, ma anche nei suoi interventi televisivi, radiofonici e sulla carta stampata” – e continua – “C’è ancora molta strada da fare per sensibilizzare l’opinione pubblica, ma crediamo che insieme riusciremo a parlare sempre più di disturbi specifici dell’apprendimento, con consapevolezza e attenzione, in tutti gli ambiti e fasi della vita”.

La presentatrice ha dichiarato: “È un piacere e un onore ricevere questo riconoscimento da parte dell’Associazione Italiana Dislessia. Il mio libro è insieme testimonianza e terapia, la storia di un percorso e di tutte le tappe che lo hanno composto. Sapere che quanto ho scritto può essere non solo una lettura utile e stimolante, ma anche un supporto a chi ha vissuto o vive queste esperienze, mi rende felice e orgogliosa.

Nei mesi scorsi Andrea Delogu ha presentato il suo libro in alcune importanti trasmissioni, come "Che tempo che fa" e "Le parole della settimana", che sono diventate un'occasione per parlare di disturbi specifici dell'apprendimento al pubblico televisivo.

AID ha contribuito a realizzare una breve appendice al libro, con indicazioni sul percorso diagnostico e su come ricevere consulenza e supporto sui disturbi specifici dell'apprendimento e sta accompagnando l'autrice in alcuni degli incontri di presentazione, in tutta Italia.

Maggiori informazioni su "Dove finiscono le parole" sono disponibili a questo link.

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.