News ed eventi

Il riconoscimento arriva dopo un percorso di revisione dei processi di reclutamento e selezione, realizzato con AID

Autostrade per l'Italia ottiene la certificazione di Dyslexia Friendly Company

Autostrade per l'Italia ottiene la certificazione di Dyslexia Friendly Company

Autostrade per l’Italia ha ricevuto questa mattina da AID la certificazione di Dyslexia Friendly Company, entrando così nel novero delle aziende impegnate in percorsi di formazione e sensibilizzazione dedicati alle persone con disturbi del neurosviluppo e nell’avvio di buone pratiche per i processi di reclutamento e selezione che diventano così “dyslexia friendly”.

DSA Progress for Work

Il riconoscimento, consegnato dalla Vicepresidente AID Antonella Trentin a Gian Luca Orefice, Direttore Human Capital Organization and HSE di Autostrade per l'Italia, arriva al termine del progetto DSA Progress for Work, sviluppato con AID nell’ambito del programma di inclusione aziendale FareDI+ per aumentare la consapevolezza anche sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento e rimuovere qualunque barriera, assicurando ai candidati con DSA la possibilità di esprimere il loro potenziale attraverso una valutazione personalizzata.

Il percorso di selezione è infatti un momento di pressione per tutti e può celare diversi ostacoli per i candidati con DSA. Per questo oggi Autostrade per l’Italia è in grado di assicurare metodologie di reclutamento e selezione accessibili e inclusive per i candidati con DSA che decidono di dichiarare la loro caratteristica.

Autostrade per l'Italia è azienda "Dyslexia Friendly"

“Il processo di certificazione dyslexia friendly iniziato a gennaio 2022 – ha spiegato Alessia Ruzzeddu, responsabile Welfare Diversity & Inclusion Management di Aspi - ha visto una revisione dei processi di reclutamento e selezione, con l’obiettivo di garantire una profilazione bias free, utilizzare strumenti compensativi e strategie per migliorare il lavoro quotidiano e mettere a valore l’unicità di ciascuno. Abbiamo bisogno di rimuovere qualunque barriera e garantire opportunità per tutti, riscoprendo talenti nascosti anche da diversità invisibili come i disturbi del neurosviluppo. La capacità dell’impresa di creare valore passa dalla capacità di rendere il capitale umano una risorsa centrale e strategica per il nostro sviluppo, con un programma coerente e sostenibile che metta ciascuno nella condizione di esprimersi e contribuire al meglio con le proprie potenzialità. Questa certificazione rappresenta per Autostrade per l’Italia solo il primo tassello di un percorso più ampio di trasformazione culturale”.

“Il riconoscimento della certificazione di Dyslexia Friendly Company ad Autostrade per l’Italia rappresenta un significativo passo avanti per l’inclusione delle lavoratrici e dei lavoratori con disturbi specifici dell’apprendimento nelle imprese” - ha dichiarato Susanna Marchisi, Presidente del Comitato DSA e Lavoro di AID. “Autostrade per l’Italia ha potuto sperimentare metodologie di selezione dyslexia friendly attraverso simulazioni live di test e colloqui con candidate e candidati con DSA, un’attività tanto più importante oggi che una legge dello Stato, la 25/2022, garantisce alla lavoratrice e al lavoratore con DSA che ne facciano richiesta l’uso degli strumenti compensativi in azienda e nei colloqui per le assunzioni. Ringrazio Autostrade per l’Italia per la forte sensibilità sul tema dei DSA e l'impegno concreto nel garantire processi non discriminanti, valorizzando così le potenzialità di candidate e candidati".

Condividi