News ed eventi

Presentati lo scorso 11 marzo - presso la Sala Imbeni del Comune di Bologna

Dislessia Amica: i primi risultati

Dislessia Amica: i primi risultati

Lo scorso 11 marzo 2017, presso la Sala Imbeni del Comune di Bologna, sono stati presentati i primi risultati del progetto formativo di e-learning Dislessia Amica, finalizzato a costruire una scuola effettivamente inclusiva per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA).

Dislessia Amica, le cui iscrizioni per l'anno scolastico 2016/2017 si sono chiuse il 20 marzo scorso, è frutto della volontà di Associazione Italiana Dislessia e Fondazione TIM, d’intesa con il MIUR.

Il percorso formativo, rivolto ai docenti scuola primaria e alla scuola secondaria di primo e secondo grado, è strutturato con video lezioni, indicazioni operative e approfondimenti, intervallati da verifiche intermedie, che ciascun insegnante è tenuto a superare nel turno formativo prescelto dalla scuola:

  • ottobre-dicembre 2016 (già terminato)
  • gennaio-marzo 2017 (in fase di conclusione)
  • aprile-giugno 2017 (non ancora iniziato)

Alla fine del corso, i docenti che completano i test previsti nel tempo stabilito ricevono un attestato di partecipazione, mentre la scuola ottiene il riconoscimento di scuola “Dislessia Amica” se il 60% dei docenti iscritti ha superato i test dei 4 moduli formativi.

I PRIMI DATI

Al 28 febbraio 2017, sono complessivamente 5.200 gli Istituti scolastici iscritti al progetto “Dislessia Amica” a livello nazionale, per un totale di 130.383 insegnanti partecipanti, a cui sono state erogate 2.422.406 ore di formazione.

I numeri sono significativi, considerando che gli istituti scolastici statali (intesi come istituti di riferimento, non come singoli plessi) in Italia sono 8.975, mentre gli insegnanti sono 730.000 (dati MIUR 2016/2017).

Al primo turno formativo, l'unico finora terminato, hanno preso parte 1.088 istituti scolastici. Di questi l'82% si è certificato, il 12% non ha completato l'iscrizione mentre il 6% non si è certificato, sempre a causa del mancato completamento del corso da parte del 60% dei docenti nei tempi prestabiliti, non quindi per la "bocciatura" dei docenti.

Degli insegnanti partecipanti al primo turno, l'84% ha superato il corso, il 10% non lo ha completato e il 6% è stato respinto.

Al termine dell'ultimo turno del percorso formativo (aprile-giugno 2017), sul sito di AID verrà pubblicato un albo delle scuole "Dislessia Amica", accessibile a tutti.

Franco Botticelli, Presidente di AID, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dell’andamento di questo progetto, il primo volto a sensibilizzare e formare a livello nazionale i docenti perché realizzino una didattica adeguata agli studenti con DSA, nel rispetto della legge 170/2010” – e continua – “le scuole hanno aderito con entusiasmo, a dimostrazione che AID è riuscita a rispondere ad una necessità preesistente di formazione degli insegnanti nei confronti della dislessia, un disturbo che si stima riguardi circa 1.900.000 persone in Italia.”

Scarica la presentazione dei primi dati del progetto formativo

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Per nascondere questo messaggio clicca qui.