News ed eventi

Con l'impegno a costruire un'Europa più inclusiva e accessibile, anche per le persone con DSA

Parlamento Europeo: i saluti del neo-presidente a EDA

Parlamento Europeo: i saluti del neo-presidente a EDA

All'apertura del seminario della European Dyslexia Association (EDA) a Vaxjö (Svezia), il presidente EDA, Michael Kalmar ha ricevuto un messaggio dal neoeletto Presidente del Parlamento europeo.

David Sassoli ha espresso il suo "forte impegno a costruire un'Europa più inclusiva e accessibile, che è una delle principali priorità della nostra legislatura".

A proposito della dislessia e dei disturbi specifici dell'apprendimento, Sassoli ha dichiarato: "Oggi milioni di cittadini sono ancora esclusi dalla scuola e dall'occupazione in Europa poiché la dislessia e i disturbi specifici dell'apprendimento sono spesso scarsamente affrontati". Sebbene l'istruzione non sia una delle principali competenze dell'Unione, il Presidente desidera facilitare l'accesso a migliori condizioni di istruzione per tutti: "Nel campo dell'istruzione, l'Unione europea deve promuovere e sviluppare la parità di accesso per tutti con politiche attive ed efficaci".

Consapevole che l'accesso ai posti di lavoro è una questione chiave per tutti gli europei, ha chiesto un maggiore impegno delle istituzioni europee per la parità di accesso al mercato del lavoro. "L'Europa deve creare un ambiente più favorevole per l'accesso alle opportunità di lavoro al fine di superare le barriere che incontrano troppo spesso le persone con dislessia o altri specifici disturbi dell'apprendimento".

Il Presidente ha inoltre espresso il desiderio di sviluppare la collaborazione con la European Dyslexia Association e ha concluso il suo messaggio: "Non vedo l'ora di collaborare con voi per raggiungere il nostro obiettivo comune".

Michael Kalmar, presidente  di EDA, ha risposto a Sassoli: "Può contare sull'impegno dell'EDA e delle sue organizzazioni associate a lavorare a stretto contatto con il Parlamento europeo per promuovere un'Europa più inclusiva".

In ambito europeo, l'Associazione Italiana Dislessia è capofila del progetto "Dyslexia@work.EU", recentemente approvato all'interno del programma Erasmus Plus.

Il progetto, che vedrà come partner le associazioni che si occupano di DSA in altri 4 paesi europei, si propone di promuovere l'accesso al mondo del lavoro delle persone con disturbi specifici dell'apprendimento.

In particolare l'obiettivo è realizzare interventi volti a migliorare le conoscenze e le competenze, in tema di dislessia, delle figure professionali preposte all'inserimento lavorativo (consulenti di orientamento, specialisti della gestione e della formazione delle risorse umane nelle aziende, operatori del Servizi per l'Impiego pubblici e privati).

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.