News ed eventi

Sostieni e condividi la campagna di AID #lostudioèundiritto su change.org

Subito una legge per tutelare gli studenti universitari con DSA: firma la petizione

Subito una legge per tutelare gli studenti universitari con DSA: firma la petizione

In Italia ci sono 20.000 studenti universitari con dislessia o altri disturbi specifici dell'apprendimento. A molti di loro, spesso, vengono negati gli strumenti e le misure compensative che gli spetterebbero di diritto, ostacolando il loro percorso accademico e impedendogli di realizzarsi pienamente.  

AID ha deciso di lanciare una petizione su change.org per chiedere al Governo e al Parlamento di approvare subito una legge che garantisca pari diritti e opportunità agli studenti universitari con DSA.

Grazie alla legge 170 del 2010, gli studenti con DSA hanno diritto a usare a scuola strumenti compensativi come computer con sintesi vocale, mappe concettuali, calcolatrice, oltre al tempo in più per le prove scritte. 

All’università, invece, l’uso degli strumenti è concesso a discrezione del singolo docente. È giusto? Certamente no: la dislessia è una caratteristica che permane nel corso della vita e gli strumenti sono indispensabili in tutte le fasi della formazione e nel mondo del lavoro. Inoltre la scarsità di centri pubblici per la diagnosi degli adulti impedisce a molti di accedere alle misure previste.

Nei mesi scorsi AID ha svolto un’indagine sul livello di inclusione e accessibilità negli Atenei, attraverso un questionario online anonimo che è stato compilato da 520 studenti con DSA.  Al 71.5% di loro è capitato di vedersi rifiutare gli strumenti compensativi. Solo il 16.9% ritiene che la legge 170 sia sufficientemente applicata all'università e l’87,1% ritiene che serva una normativa ad hoc per regolare l’uso degli strumenti compensativi e delle misure dispensative in ambito accademico.

Le storie di Ruggero, Camilla, Francesco e Antonio, raccolte in questo documentario, ci confermano quanto sia urgente un cambiamento.

In Italia gli studenti con DSA all’università sono quasi 20 mila. Sono persone dotate di un’intelligenza pari o superiore alla media ma possono avere difficoltà nel leggere in modo fluente, nello scrivere senza errori, nel calcolo e nella memoria di lavoro. 

Le persone con DSA riescono ad avere successo in tutti i contesti sociali ma devono essere messe nelle giuste condizioni per esprimere il proprio talento!

Chiediamo perciò al Governo e al Parlamento di approvare al più presto una norma per garantire:

  • Strumenti compensativi, misure dispensative, modalità di verifiche e valutazione adeguate nei test d’ingresso e negli esami all’università.  
  • Un centro sanitario pubblico in ogni regione per la certificazione diagnostica degli adulti, senza la quale gli studenti universitari, ma anche i candidati ai concorsi pubblici e i lavoratori nelle aziende private, sarebbero privi di diritti.

SCHIERATI AL FIANCO DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI CON DSA: FIRMA OGGI LA PETIZIONE!

Bastano pochi gesti per sostenere la nostra campagna:

clicca su questo link e firma la petizione. N.B. ricordati di confermare la tua firma cliccando sul link che riceverai via email. Senza questa conferma la tua firma non verrà conteggiata!

- condividi il link della petizione https://www.change.org/lostudioèundiritto con i tuoi contatti personali via email, social, whatsapp

dopo aver firmato, clicca su questo link, carica una tua foto personale e scarica l’immagine con la cornice #lostudioèundiritto: utilizzala nella tua foto profilo su facebook per segnalare ai tuoi contatti il tuo sostegno alla campagna

- Frequenti o hai frequentato l’università? Racconta le difficoltà che hai incontrato, i diritti che ti sono stati negati. Pubblica un post o un video sui social, tagga i profili di AID (facebook e instagram) e inserisci l’hashtag #lostudioèundiritto oppure invia il tuo racconto a comunicazione@aiditalia.org: condivideremo la tua storia!

Vuoi fare ancora di più? Scarica il volantino della campagna #lostudioèundiritto, stampalo e distribuiscilo, per aiutarci a promuovere la nostra campagna.

Sostieni questa battaglia di civiltà per dare agli studenti universitari con DSA le stesse chance dei loro compagni di studi.

Firma anche tu la petizione

Condividi