Sensibilizzazione e Informazione


My Story (2013 – presente)

My Story è un progetto di testimonianza che nasce dalla volontà di dare voce ai ragazzi e ragazze con DSA.

Fin dal 2013, i volontari del gruppo giovani AID attraversano l’Italia per condividere la propria esperienza sulla dislessia con genitori, docenti ma soprattutto con i propri coetanei.

Grazie alle loro testimonianze, sensibilizzano i più giovani sui disturbi specifici dell’apprendimento, promuovono il dialogo e una corretta informazione.

Ogni anno il progetto prevede la realizzazione di due tour di incontri: il primo fra marzo e maggio e il secondo fra settembre e dicembre. Gli eventi hanno carattere regionale: uno per ogni regione italiana.

Gli appuntamenti, ospitati presso scuole e auditorium, vengono organizzati e gestititi dalle sezioni dalle sezioni provinciali AID, in accordo con i coordinamenti regionali AID: l’obiettivo è raggiungere, di anno in anno, nuovi territori, per una divulgazione sempre più capillare.

Le storie personali raccontate da ragazze e ragazze con DSA hanno un forte impatto emotivo e offrono spunti di riflessione preziosi non solo ai bambini e ragazzi con DSA, che li vivono in prima persona, ma anche a tutti coloro che abbiano amici, compagni di classe o conoscenti con DSA.

Gli obiettivi del My Story sono:

  • permettere ai giovani con DSAdi ogni regione italiana di partecipare a un incontro pensato appositamente per loro,
  • fare comprendereanche agli altri bambini e ragazzi cosa significa essere dislessici,
  • favorire il dialogotra alunni con DSA, insegnanti e famiglia,
  • rendere i giovani con DSA consapevoli delle difficoltà legate al disturbo, ma anche delle strategie per affrontarle e dei punti di forza da far emergere

Nel 2019 sono stati realizzati 16 incontri, in altrettante regioni, con oltre 2.000 partecipanti. Dal 2020 il progetto è stato sospeso a causa della pandemia da Covid19, e riprenderà nel 2022.

Settimana Nazionale della Dislessia (2016 – presente)

Ogni anno AID promuove la Settimana Nazionale della Dislessia, un evento che racchiude centinaia di appuntamenti su tutto il territorio nazionale, organizzati dalle sezioni AID: incontri informativi, laboratori, spettacoli e corsi di formazione, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA).

Tutti gli eventi, realizzati in collaborazione con istituti scolastici, amministrazioni locali, enti del terzo settore, sono gratuiti e aperti al pubblico.

L’iniziativa, lanciata nel 2016, si svolge sempre la prima settimana di ottobre, nella cornice dell’European Dyslexia Awareness Week, promossa dalla European Dyslexia Association (EDA).

Ogni edizione ruota attorno a un tema differente, che ogni sezione declina autonomamente, in base alle esigenze del proprio territorio:

  • 2016 - costruiamo insieme un futuro di diritti e informazione
  • 2017 - DSA? Diverse Strategie di Apprendimento
  • 2018 - Insieme per accendere il potenziale delle persone con DSA
  • 2019 - Diversi e Uguali: promuoviamo l’equità
  • 2020 - 10 anni dalla legge 170/2010: tra luci, ombre e prospettive future
  • 2021 – DSA: un mondo in una mappa

A causa delle restrizioni legate alla pandemia da Covid19, nel 2021 la settimana della dislessia si è svolta interamente in modalità online. Le sezioni AID hanno organizzato 121 eventi a distanza, con oltre 15.000 partecipanti.

Insieme è più bello (2021-2022)

Lanciato a novembre 2021, con termine ad aprile 2022, “Insieme è più bello” è un contest rivolto alle scuole primarie, secondarie di I e II grado, per permettere agli studenti di riflettere su un tema sempre più importante: l’inclusione degli studenti con DSA e di conseguenza l’importanza dell’accoglienza e del rispetto reciproco.

Ogni classe/gruppo classe potrà partecipare presentando un’opera originale, scegliendo una delle 3 sezioni previste:

  • NARRATIVA - Un racconto breve inedito
  • CANZONE - Una canzone inedita
  • FUMETTO - Un fumetto inedito

Il contest prevede che gli studenti lavorino in gruppo, affrontino il tema e ne diano un'interpretazione personalizzata, utilizzando la loro immaginazione e creatività.

Ogni classe, guidata da un docente referente, può partecipare al contest con un unico gruppo di lavoro, oppure con più gruppi di lavoro, fino a un massimo di 3 per classe.

Una giuria nominata dall’Associazione Italiana Dislessia selezionerà 18 finalisti, 6 per ognuno dei tre ordini di scuola. Il voto online del pubblico sulla pagina facebook di AID decreterà i 9 vincitori finali, 3 per ogni ordine di scuola. I vincitori saranno decretati dal

Sono previsti 9 premi per un totale di 3.000 euro, 1.000 euro per ogni ordine di scuola, così ripartiti: primo premio 500 euro, secondo premio 300 euro, terzo premio 200 euro.

Le somme delle vincite verranno versate agli istituti scolastici di appartenenza delle classi partecipanti.

Lo sai che…? – campagna di sensibilizzazione con Edizioni Erickson (2018 – presente)

A partire dall’edizione 2018 della Settimana Nazionale della Dislessia, Edizioni Erickson ha lanciato in collaborazione con AID, la campagna “Lo sai che…?” con l’obiettivo di sensibilizzare e approfondire la conoscenza sulla dislessia e sugli altri disturbi specifici dell’apprendimento.

Nell’ambito dell’iniziativa sono stati realizzati:

  • poster divulgativi
  • decaloghi su come far emergere il potenziale dei bambini e ragazzi con DSA, rivolti a studenti, genitori, docenti
  • webinar e dirette con giovani dislessici
  • live chat sui social con esperti in DSA
  • eventi e laboratori in presenza
  • segnalibri sulle 10 cose che una persona con DSA vorrebbe che tutti sapessero

Durante tutto l’anno, inoltre, i formatori tecnici e i formatori scuola AID pubblicano articoli di approfondimento sulle tematiche relative ai disturbi specifici dell’apprendimento, all’interno della sezione del sito Erickson dedicata ai DSA.

Sostieni i loro sogni (2017)

In occasione di ottobre 2017, Lancôme ha sostenuto AID con una donazione, per realizzare momenti formativi per insegnanti e genitori, su tutto il territorio nazionale

OBIETTIVO:

  • sensibilizzare al tema dei DSA le figure più vicine al bambino
  • aiutare a riconoscere i segnali predittivi della dislessia

Il progetto ha visto anche il coinvolgimento delle profumerie rivenditrici del marchio Lancôme su tutto il territorio nazionale. I punti vendita sono stati infatti sensibilizzati sul tema, con l’obiettivo di renderli portavoce del progetto, contribuendo così alla sua realizzazione sul territorio.

La formazione rivolta a docenti e genitori ha contribuito a supportare gli studenti con dislessia, migliorando la loro prestazione scolastica e accrescendo la sicurezza in loro stessi.

Risultati: 20 regioni raggiunte, 50 iniziative organizzate, 1.500 persone coinvolte.

Condividi