Sportelli d'ascolto e Help-line


Help-line locale

L'Associazione Italiana Dislessia è attiva su tutto il territorio nazionale con le sezioni provinciali, gestite da volontari. Le sezioni AID organizzano incontri e sportelli d'ascolto ai quali è possibile rivolgersi per avere un confronto diretto e chiedere supporto.

Ogni sezione provinciale AID ha un proprio sito web, un indirizzo email e un numero di telefono di contatto, per chiedere supporto e consulenza. In alcune sezione è previsto anche un ulteriore contatto telefonico, dedicato all'Help-line.

A questo link puoi individuare la sezione AID più vicina, per scoprire i contatti e il sito web di sezione, con le iniziative a livello locale.

Help-line nazionale

Il servizio help-line nazionale è attivo presso la segreteria AID di Bologna, ai seguenti recapiti: 

  • telefono: 051 242919, selezionando il tasto 2 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00).
  • mail: helpline@aiditalia.org 

Help-line adulti e lavoro

AID ha attivato un servizio di help-line, dedicato agli adulti con DSA al mondo del lavoro (inserimento in azienda, crescita professionale):

Servizio di consulenza legale


La legge 170/2010 ha sancito i diritti dei dislessici, diritti che troppo spesso non vengono rispettati. L’AID consapevole delle difficoltà che le famiglie incontrano nei rapporti con la scuola, ha stipulato una convenzione con alcuni avvocati per fornire:

    • una prima consulenza gratuita, con l’obiettivo di dare consapevolezza della situazione e possibilmente di trovare una soluzione bonaria alla questione;
    • nel caso fosse invece necessario avviare un’azione legale, la convenzione prevede delle tariffe già stabilite per le diverse fasi di giudizio, in modo tale che il genitore possa decidere liberamente e consapevolmente se affrontare il contenzioso con la scuola.

I costi
Consigli per le famiglie
Scarica l'elenco degli avvocati convenzionati AID     

Tramite la mappa sottostante puoi cercare l'avvocato più vicino a te che al momento ha sottoscritto la convenzione e al quale è possibile rivolgersi liberamente se soci AID

Sei un avvocato interessato ad aderire alla convenzione AID, per fornire tutela alle famiglie di studenti con DSA? Clicca qui

La richiesta di orari di lavoro flessibili

La legge 170/2010 riconosce l'importanza dell'impegno dei genitori di un bambino con un disturbo specifico dell'apprendimento.

I familiari di questi bambini hanno il diritto di usufruire di orari di lavoro flessibili. Nell’art. 6 della legge 170/2010 infatti troviamo scritto: 

"I familiari fino al primo grado di studenti del primo ciclo dell'istruzione con DSA impegnati nell'assistenza alle attività scolastiche a casa hanno diritto di usufruire di orari di lavoro flessibili".

Oltre a questo si può fare riferimento alla Circ. n. 9/2011, rivolta alle Amministrazioni pubbliche di cui all'art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165/2001 ("Trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale per i pubblici dipendenti"):

"Altra situazione meritevole di tutela è poi quella dei famigliari di studenti che presentano la sindrome DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento). Questa sindrome, che si riferisce alle ipotesi di dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia, è stata oggetto di un recente intervento normativo con la legge n. 170 del 2010, con il quale sono state previste apposite misure di sostegno e all'art. 6 è stato stabilito che "I famigliari fino al primo grado di studenti del primo ciclo dell'istruzione con DSA impegnati nell'assistenza alle attività scolastiche a casa hanno diritto di usufruire di orari di lavoro flessibili".

La norma fa poi rinvio ai contratti collettivi per la disciplina delle modalità di esercizio del diritto e, pertanto, la concreta attuazione del diritto è subordinata alla regolamentazione da parte dei contratti stessi.

Comunque, la posizione di questi dipendenti deve essere considerata come assistita sin da subito da una tutela particolare e, quindi, deve essere valutata nell'ambito di quanto già previsto dal citato art. 7, comma 3, del d.lgs. n. 165 del 2001 e dai CCNL vigenti in ordine alla flessibilità dell'orari.

Le agevolazioni fiscali

I possessori di una diagnosi di DSA non hanno diritto alle agevolazioni previste per i possessori di una certificazione 104/1992 (disabilità).

Tuttavia possono usufruire delle detrazioni per le spese mediche, inserendo nella dichiarazione dei redditi le spese per le visite specialistiche e prestazioni specialistiche, in riferimento all'articolo 15, comma 1, lettera C, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR).

Inoltre La legge di bilancio 2018 (n. 205/2017) ha introdotto una importante novità per le persone con DSA: le spese sostenute per "l'acquisto di strumenti compensativi e sussidi tecnici e informatici, di cui alla legge 8 ottobre 2010, n° 170, necessari all'apprendimento" sono diventati fiscalmente detraibili dalle tasse. Per saperne di più, clicca qui

L'indennità di frequenza

L'indennità di frequenza è una provvidenza a favore dei minorenni istituita dalla Legge 11 ottobre 1990, n. 289. Consiste in un assegno mensile erogato dall’INPS durante l’arco dell’anno scolastico. Dopo aver ottenuto la diagnosi specialistica di D.S.A., per fare richiesta bisogna  rivolgersi al medico/pediatra o a un medico certificatore  e chiedere il rilascio del certificato medico introduttivo.

Una volta ottenuto il certificato, a cui viene assegnato un codice identificativo, deve essere presentata la domanda entro 30 giorni esclusivamente per via telematica, avvalendosi dei servizi accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto oppure rivolgendosi ad un Patronato.

Si verrà successivamente convocati per una visita presso la Commissione dell’Azienda USL, integrata da un medico INPS.

La patente per la guida delle auto e dei ciclomotori

Patenti di Guida A e B
Da luglio 2006 non è più possibile svolgere l'esame di teoria per la patente di guida in forma orale.
I candidati dislessici possono svolgere l'esame di teoria per le patenti A e B ascoltando i file audio delle prove.
Per ottenere questi file bisogna allegare il certificato di uno dei sanitari indicati nel Codice della Strada o della commissione medica locale e un certificato di un neuropsichiatra che specifichi che il candidato ha un disturbo dell'apprendimento della lettura e/o della scrittura (dislessia o disortografia).

Patentino per i ciclomotori

Per il patentino dei ciclomotori, la norma di riferimento è la circolare n° 7260 del 27/03/17.
Come per l'esame della patente di guida A e B, i candidati con DSA possono richiedere i file audio, per l'ascolto in cuffia delle domande dell'esame. 

6.4 SUPPORTO AUDIO
"...Possono altresì utilizzare i files audio i candidati affetti da disturbo specifico di apprendimento della lettura e/o della scrittura (dislessia o disortografia). Detti candidati devono allegare, alla documentazione di rito, oltre al certificato di uno dei sanitari di cui all'art. 119, comma 2, del codice della strada (o laddove ricorrano i presupposti, della commissione medica locale) un certificato di un medico neuropsichiatra in cui è specificamente attestato che il candidato “E' affetto da disturbo specifico di apprendimento della lettura (o dislessia) e/o scrittura (o disortografia)".

La possibilità di sostenere l'esame orale, per il patentino, è limitata esclusivamente ai candidati sordomuti.

Nel 2011, dopo la legge 170/2010, l'Associazione Italiana Dislessia ha inviato una lettera al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per chiedere di concedere tempi aggiuntivi nello svolgimento delle prove teoriche della patente.

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.