Sostienici!
Paperbox Health, startup torinese fondata nel 2022 da un gruppo di giovani imprenditori, ha lanciato Dino, videogioco finalizzato all'individuazione dei segnali predittivi dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento già in età prescolare.

Dino: videogioco per l’identificazione precoce dei DSA pronto alla fase di testing

23 Gennaio, 2023 - Tematiche: scuola, genitori

Paperbox Health, startup torinese fondata nel 2022 da un gruppo di giovani imprenditori, ha lanciato Dino, videogioco finalizzato all'individuazione dei segnali predittivi dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento già in età prescolare.



Dino nasce come uno strumento digitale di facile utilizzo da parte di famiglie, professionisti sanitari e insegnanti, con l’obiettivo di uniformare e standardizzare il processo di identificazione precoce dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA), coinvolgendo tutti gli attori principali.



La sessione di gioco, che ha una durata di 15 minuti, è strutturata su diversi livelli, con una serie di test che vanno ad analizzare differenti ambiti della capacità di apprendimento del bambino, ad esempio: 



  • “Mare spaziale”, sul riconoscimento del grafema e l’orientamento visuo-spaziale
  • “Vulcanolario”, sul vocabolario e la conoscenza fonologica
  • “Piramide di suoni”, sulla memoria a breve termine e la memoria di lavoro

Le informazioni raccolte da Dino producono, al termine del gioco, un report sul profilo funzionale del bambino/a, che potrà essere sottoposto all’ interpretazione degli specialisti.



Il metodo utilizzato da Dino si basa sulle evidenze scientifiche della ricerca attiva nel campo dei DSA, fra cui le Linee Guida sulla gestione dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento 2021 del Ministero della Salute.



Il team di Paperbox, che ha l’obiettivo di superare le barriere di accessibilità per l'identificazione e il successivo intervento sui DSA, è stato supportato fin dagli albori del progetto dagli esperti dell’Associazione Italiana Dislessia, in particolare da Sergio Messina, neuropsichiatra infantile e formatore tecnico AID, per gli aspetti clinico diagnostici, e da Maria Enrica Bianchi e Barbara Urdanch, docenti e formatrici scuola AID della sezione AID di Torino, per gli aspetti legati alla didattica e alle dinamiche di apprendimento.



Dino, che ha ottenuto il patrocinio di AID, è il primo videogioco per lo screening precoce dei DSA, in Italia, ad entrare in una fase di testing pre clinico nelle scuole.



A partire dal mese di febbraio verrà infatti testato in alcuni Istituti Scolastici di Torino e provincia, per migliorarne l'utilizzabilità da parte dei bambini e validarne l’efficacia.



Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del progetto.

Condividi:

Potrebbe interessarti

È stata confermata la convenzione tra AID e bSmart Tutors, il servizio di ripetizioni online
scuola, genitori
25 Gennaio, 2023

AID e bSmart Tutors ancora insieme per le ripetizioni online

È stata confermata la convenzione tra AID e bSmart Tutors, servizio di ripetizioni online che mette a disposizione di ragazzi con DSA tutors specializzati nella progettazione di piani di studio su misura declinati sulle esigenze di ogni studente

Avventura in lingua inglese per ragazzi con DSA, promosso da Canalescuola, in convenzione con AID, per l'estate 2023
scuola, genitori
27 Gennaio, 2023

English Summer Camp in Inghilterra: avventura in lingua inglese per ragazzi con DSA

Anche per il 2023 AID ha attivato una convenzione con Canalescuola, agenzia di formazione accreditata dal MIUR, per la partecipazione al "English Summer Camp in Inghilterra", campus estivo in lingua inglese destinato a ragazzi e ragazze con DSA delle scuole secondarie di I e II grado. Per i soci AID che si iscriveranno entro il 31 maggio 2023 è previsto uno sconto di € 400 sulla quota di partecipazione.