News ed eventi

Video intervista ad Alessandro Pepino, delegato del rettore per la disabilità e DSA, UNINA

Test d'ingresso all'università: indicazioni per gli studenti con DSA

Test d'ingresso all'università: indicazioni per gli studenti con DSA

A breve gli studenti, che si sono da poco diplomati e intendono proseguire gli studi, iscrivendosi all’università, dovranno affrontare i test d’ingresso che regolano l’ammissione alle facoltà a numero chiuso, per l'anno accademico 2020/2021.

Che novità ci sono per le modalità di svolgimento dei test d'ingresso all’università, a seguito dell’emergenza Covid19? Cosa prevede la normativa per gli studenti con DSA? Quali sono gli uffici a cui fare riferimento?

Lo abbiamo chiesto ad Alessandro Pepino, docente e delegato del rettore per la disabilità e DSA, Università degli Studi di Napoli Federico II, responsabile sezione disabilità e DSA del Centro SInAPSi (Servizi per l'Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti) dell’Università di Napoli.

Le domande dell'intervista 

1. Come si svolgeranno quest’anno i test? Saranno sempre in presenza o ci saranno delle modifiche rispetto agli scorsi anni a causa dell’emergenza Covid-19?

2. Quali sono le misure dispensative e gli strumenti compensativi previsti durante i test d’ingresso per i candidati con diagnosi di DSA?

3. A chi devono rivolgersi gli studenti per chiedere informazioni e consegnare la loro diagnosi? C’è un servizio dedicato agli studenti con DSA in tutti gli Atenei? Inoltre, potrebbe spiegarci chi è il Delegato del Rettore per i DSA è qual è il suo ruolo?

4. Il Ministero dell'Università e della Ricerca ha emanato una circolare in cui invita gli Atenei ad ammettere le richieste dei candidati con diagnosi di disturbi specifici di apprendimento (DSA) seppur in possesso di certificazioni non recenti, con riserva di richiedere successivamente, non appena l’attività del SSN sarà ripristinata, l’integrazione della documentazione ivi prevista. Può dirci qualcosa in merito?

5. A chi devono rivolgersi gli studenti nel caso in cui non vengano rispettati i loro diritti, durante i test d’ingresso o durante gli esami in corso d’anno?

6. Nonostante siano previste delle misure a tutela dei ragazzi con DSA nei test di ingresso ad oggi non è sempre loro concesso utilizzare alcuni strumenti indispensabili, come la sintesi vocale. Quali sono le soluzioni in cantiere per risolvere questa difficoltà?

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.